Girasole è situato a 8 metri sul livello del mare sulla sponda nord-occidentale dello stagno di Tortolì ed ha circa 1000 abitanti. Il suo territorio si estende per 13 Kmq. Appartiene alla Diocesi di Lanusei e la sua economia è basata sulla produzione di agrumi, cereali e legumi. Dal 1928 al 1946 fu aggregato ad Arbatax.
Il paese confina a nord-est con il comune di Lotzorai, dal quale è separato dal Rio Girasole, nella zona di Iscrixedda, a nord-ovest con Villagrande, mentre il confine a sud con Tortolì è in parte segnato dallo stagno anticamente chiamato d’Ogliastra. Lo stagno costituisce un’area di grandissimo interesse naturalistico, poiché è l’habitat di numerose specie di uccelli e piante palustri, che costituiranno un sicuro punto di interesse per gli amanti della natura e del birdwatching. Antiche fonti e indagini archeologiche condotte in vari periodi, confermano che Girasole, l'anticamente denominato Sulci o Sulsi, sarebbe esistito nello stesso sito attuale, circa mille anni prima del XII secolo, quando fu chiamato Gelisoi, forma che poi portò col tempo alla denominazione attuale di Girasole. Caratterizzato dalla presenza di splendide spiagge, è meta ideale per chi vuol trascorrere le proprie vacanze al mare alla ricerca di tranquillità e contatto con la natura.

 


Scorcio del paese
MunicipioChiesaStagnoLido delle RoseIl paese