Coordinate: 39°51'41.54" N - 09°41'29.94" E
DOVE SI TROVA  Si trova sulla costa Sud di Arbatax, dalla quale dista circa 10 Km.
COME SI RAGGIUNGE La Scogliera di Punta Niedda è facilmente raggiungibile scegliendo due differenti percorsi. Nel primo caso in direzione nord, nel tratto che collega Bari Sardo a Tortolì, la S.S. 125 "Orientale sarda" e svoltando a destra all’incrocio per Cea; dopo alcuni chilometri oltrepassando l’ingresso a sinistra per la spiaggia di Cea, si prosegue diritti per alcuni metri e si svolta a sinistra in una strada sterrata che conduce alla località.
Nel secondo caso la località è raggiungibile percorrendo il tratto di S.S. 125 che attraversa Bari Sardo, imboccando all’interno del paese la strada comunale Port’e Barì che conduce alla Marina di Bari Sardo, località Torre di Barì; dopo circa tre chilometri si svolta a sinistra, seguendo l’indicazione Cea, imboccando la strada che percorre in direzione nord l’altopiano Basaltico di Teccu; una volta percorso il tratto che attraversa l’altopiano si incontra un incrocio; svoltando a sinistra si imbocca il tratto di strada che discende verso la località di Cea; pochi metri prima della deviazione segnalata per Cea si svolta a destra in una strada sterrata che conduce alla località.

LA SPIAGGIA Si presenta frastagliata e interrompe bruscamente il litorale sabbioso della costa bariese, costituendo un unicum in tutta la fascia costiera dell’Ogliastra. Le caratteristiche rocce basaltiche di origine vulcanica, di colore intenso molto scure (Punta Niedda significa appunto Punta Nera) contrastano con il colore chiaro degli scogli della caletta che unisce Punta Niedda con la spiaggia di Cea e i suoi scogli di porfido rosso. Essa, come anche Punta su Mastixi, offre una visuale su tutta la costa che va da Capo Sferracavallo (S) a Capo Monte Santo (N), con una ampia panoramica sui monti di Baunei. I suoi basalti propagandosi in mare costituiscono un fondale affiorante per diversi metri con acque dalla forte tonalità di azzurro ricchissime di flora e fauna marina. Abbonda la Posidonia Oceanica, pianta marina di notevole importanza in quanto indicatore di buono stato delle acque. Alle spalle della scogliera si estende l’altopiano basaltico coperto da una fitta vegetazione a macchia mediterranea, che modellata dal vento, scende fin quasi a bagnarsi nel mare regalando alla scogliera un intenso profumo.
SERVIZI È dotata di ampio parcheggio, non è affollata, vi si possono praticare passeggiate ed è amata da quanti praticano lo snorkeling, le immersioni per esplorarne i suggestivi fondali, e da coloro che praticano la pesca subacquea. La località non è dotata di servizi ma si possono trovare, nelle località vicine di Cea e Torre di Barì.